Dante Maffia, Possibili errori

"…L’autore usa sistemi dimessi in una scrittura che ravvia il senso del mondo verso un’elettiva (e naturale) spontaneitÓ comunicativa. ╚ uno stato cruciale della poesia che si enuclea nella leggerezza, consacrata agli affetti e ad un’emotivitÓ raccontata, chiusa, lieta di se stessa e alquanto confidenziale…"

D. Cara

Dalle prefazioni:

"POSSIBILI ERRORI Ŕ fonte ed espressione di coerenza letteraria, di solido pensiero, ricerca e individuazione strutturale in un periodo di grandi, suggestive risorse tecno-scientifiche…"

Silvana Folliero

"Questo nuovo episodio della storia di Maffia prima che nelle probabilitÓ dei suoi esiti, indubbia in numerose pagine, Ŕ da guardare – con stupore – nella imperiosa e inopitamente superintenzionale assolutezza di dettato. ╚ un libro scritto oltre ogni previsione di doverlo scrivere eppure pronto a definirsi proprio in quanto lucida infrazione al canone dei libri anteriori…"

Mario Luzi

"Il paesaggio che vediamo, non solo quello fisico, ma anche quello spirituale, sensuale e mistico, Ŕ inconfondibilmente mediterraneo…"

Dacia Maraini