Controsensi/Album

Nome autore:

Silvana Baroni

Nel circo delle stanze

Introduzione di Donato Di Stasi

anno 2006, pp. 48, € 10,00
ISBN 88-89934-03-4

Leggi l'introduzione di Donato di Stasi

FUORI COLLANA

Filippo Bettini

Quel dio che non avemmo

(20 poeti dall’Europa e dal mondo in difesa della pace, della solidarietà e di tutte le minoranze etniche):
Matvejevic, Kadaré, Podrimja, Zhiti, Hajdari, Suta, Sastre, Adonis, Baraka, Molinas, Leiva,Theòphilo, Risset, Bruck, Ballerini, Lunetta, Pagliarani, Perriera, Pignotti, Quattrucci

1999, pp. 200, € 8,00

Franco Capasso

Miraggi

Prefazione di Francesco Muzzioli
Con sei tavole di Piero Raspi

2003, pp. 48, € 10,00
ISBN 88-87959-34-X

Leggi la prefazione di Francesco Muzzioli

Nadia Cavalera

Superrealisticallegoricamente

Introduzione di Donato Di Stasi

Libro vincitore del Premio speciale della Giuria nell'ambito del "Premio Astrolabio 2008"

anno 2006, pp. 64, € 12,00
ISBN 88-87959-82-X

Leggi l'introduzione di Donato di Stasi

Leggi la recensione di Francesco Muzzioli

Leggi la recensione di Milva Maria Cappellini

PREMIO CITTÀ DELL'AQUILA 2006 - Leggi la notizia

Franco Cavallo

Blues del Mar Rosso

Prefazione di Mario Lunetta

anno 1998, pp. 48, € 10,00

Maria Teresa Ciammaruconi

Iperpoema

Prefazione di Donato Di Stasi
Con sei tavole di Turi Sottile

2004, pp. 60, € 10,00
ISBN 88-87959-54-4

Opera vincitrice del Premio Farina (Sezione Calabria) 2005

Leggi la prefazione di Donato di Stasi

Leggi la Nota di lettura da Punto di Vista n. 41

Tiziana Colusso

Il sanscrito del corpo

Introduzione di Giulia Niccolai

anno 2007, pp. 64, € 12,00 - Genere: POESIA
ISBN 978-88-89934-23-4

Leggi l'introduzione

Scheda

Bruno Conte

Traessere

Illustrazioni di Bruno Conte

anno 1995, pp. 48, € 10,00

Giuseppe Favati

Aria Ariel

Prefazione di Mario Lunetta

anno 1998, pp. 40, € 10,00

Giovanni Fontana

Frammenti d'ombre e penombre (1999-2003)

Prefazione di Mario Lunetta, immagini a cura di Bruno Conte

anno 2005, pp. 96, € 14,00
ISBN 88-87959-88-9

Leggi la nota biobibliografica dell'autore

Leggi la Nota di lettura da Punto di Vista n. 45

Anna Maria Giancarli

Confini diversi

Prefazione di Nanni Balestrini
Con sei tavole di Ennio Di Vincenzo

2002, pp. 72, € 10,00
ISBN 88-87959-68-4

Leggi una poesia da Nanni Balestrini dedicata all'autrice

Paolo Guzzi

Arcani archetipi

Introduzione di Donato Di Stasi

anno 2006, pp. 64, € 10,00
ISBN 88-89934-00-X

Leggi l'introduzione di Donato di Stasi

Stefano Lanuzza

Bosco dell'essere

Prefazione di Francesco Muzzioli, illustrazioni di Vasco Bendini

anno 1999, pp. 44, € 10,00

Leggi la recensione di Antonino Contiliano

“Stefano Lanuzza, scrittore e critico, non allineato, sempre interessato alle sperimentazioni esorbitanti del linguaggio, impegnato come operatore culturale in percorsi poco frequentati, pratica un tipo di poesia certamente lontana dalle mode. Evitando accuratamente quella trascrizione del vissuto e dell’empito sentimentale che costituisce un senso comune poetico ancora tanto duro a morire, non si butta però all’altro capo del conformismo attuale, ossia al puro manierismo della poesia di rifacimento e citazione. Non ama le scorciatoie, Lanuzza, né quelle della nostalgia, né quelle di un’altrettanto facile e superficiale ironia; preferisce i sentieri scomodi e oscuri, ramificati e contorti…”

F. Muzzioli

Mario Lunetta

Saldi di fine stagione

Illustrazioni di Francesco Paolo Delle Noci

anno 1992, pp. 88, € 10,00

Mario Lunetta

Lettera morta

Prefazione di Marcello Carlino, illustrazioni di Giacomo Porzano

anno 2000, pp. 56, € 10,00

“Questa poesia, nella sua forte autoconsapevolezza e nel lucido, colto controllo dei suoi intrecci intertestuali, tiene in spregio e rinnega il mito di una sostanzialità al di là del tempo, o di un "in sé" ontologicamente dato – così da distinguerla in eterno – che dovrebbe salvaguardarla dal contagio della morte o comunque assicurarle la sopravvivenza della specie; e profana il sacro di cui è solitamente ammantata e ricusa le assolutezze idealistiche racchiuse in una categorialità monumentale e mai scalfita, spendendosi senza risparmio in una molteplicità di forme calcolate in dialettica e in reazione con le tante, svariate occasioni che invitano la scrittura a disbrigare la sua pratica..”

M. Carlino