Nuovi Fermenti - Narrativa

Nome autore:

AA. VV.

Partitura per voci narranti (antologia di racconti) a cura di Donato Di Stasi

Autori: Marco Alessandri, Gian Primo Brugnoli, Domenico Cara, Velio Carratoni, Gemma Forti, Berta Furlani, Alberto Lecco, Claudio Morelli, Leda Palma, Luca Ragagnin, Mario Verdone.

anno 2000, pp. 128, € 10,00

“Scrittori-compositori intonano il loro canto del destino, un vento di parole risucchia la banalità soffocante che pare averci vinto (quando l’aria rimane troppo a lungo in silenzio marcisce). Un’opera letteraria è come una sinfonia: sensazione di purezza, incorrotta religiosità, simultaneità paradisiaco-infernale. Gli accordi assumono un’azione orchestrale enigmatica. Leggere è scendere nella propria casa dei suoni.

D. Di Stasi

AA. VV.

Antologia Nuovi Fermenti Narrativa - 3

Volume antologico con introduzione e note critiche di Donato Di Stasi

Racconti di Simona Bertocchi, Roberto De Luca, Roberto Gennaro, Giuseppe Maria Lotano, Giovanni Lupi, Maurizio Meggiorini, Maria Rizzi, Iole Simone, Mario Sodano, Rodolfo Vettorello.

anno 2009, pp. 136, € 15,00 - Genere: Narrativa
ISBN 978-88-89934-74-6

Leggi l'introduzione [in formato PDF - 250 Kb]

AA. VV.

Antologia Nuovi Fermenti Narrativa - 6
LA TRAMA STRAPPATA

Volume antologico con introduzione e note critiche di Donato Di Stasi

Autori: L. Azzali, S. Baroni, V. Carratoni, G. Forti, A. Papp, A. Pasterius,
E. Rega (con interventi di C. Iandolo e I. Mugnaini), G. Sabatini, P. Sanavio.

anno 2011, pp. 124, € 18,00 - Genere: Narrativa
ISBN 978-88-97171-03-4

Leggi la scheda del volume

Leggi l'introduzione [in formato PDF - 200 Kb]

Leggi la recensione da Literary.it


La trama strappata, intende asserire che la vera partita della contemporaneità si gioca fra una finta e posticcia trasgressione e un’adesione convinta allo gliommero della realtà, ora ridotta in sfacelo in favore di una virtualità telematica che inchioda agli schermi dei personal computers e allontana (come Ulisse da Itaca) dalla vita vera, seppur complessa, contraddittoria, dolorosa.”

AA. VV.

Antologia Nuovi Fermenti Narrativa - 10
IL QUASI NULLA, IL PRATICAMENTE TUTTO

Volume antologico con introduzione e note critiche di Donato Di Stasi

Autori: G. Baldaccini, V. Carratoni, B. Conte, G. Di Stefano,
E. Dzieduszycka, M. Furia, P. Guzzi,
A. Papp, A. Pasterius, V. Verzieri.

anno 2015, pp. 168, € 18,00 - Genere: Narrativa
ISBN 978-88-97171-69-0

In copertina: Salvatore Giunta, dalla serie Connessioni, 2007, collage.

Leggi la scheda del volume


Il quasi nulla, il praticamente tutto si incentra sulla infinita plasticità del reale e sulle regole dell’immaginazione: il fenomenico e il noumenico oltrepassano le rappresentazioni correnti per offrire al lettore nuove prospettive, vie di fuga dai fantasmi che popolano le forme, i colori, gli odori della vita concreta. In altri termini, per quanto limitata possa apparire la funzione di un racconto nel modificare gli attuali rapporti di forza della decaduta società occidentale, si può convenire con Brecht che la letteratura ‘non consiste in come sono le cose vere, ma in come sono veramente le cose’. Paesaggi, personaggi, azioni, descrizioni, dialoghi, soliloqui, monologhi, flussi di coscienza danno vita a serrati meccanismi narrativi, messi a nudo con il loro carattere di universalità e di particolarità.”

Gianfrancesco Artibani

Donne per ustioni del cuore

Introduzione di Silvana Folliero

anno 1989, pp. 96, € 10,00

Giovanni Baldaccini

DESIDERARE ALTRIMENTI e altri racconti...

anno 2011, pp. 164, € 16,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-97171-04-1

In copertina, Nebulose parallele, Anton Pasterius, 2010.

Leggi la scheda del volume

Leggi la recensione da Literary.it n. 4/2011

Leggi la recensione di Lucilla Vero

Leggi la recensione da SoloLibri.net

Leggi la recensione da Recensionilibri.org

Leggi la recensione da QLibri

Leggi la recensione da Literary.it n. 9/2011

Leggi la recensione di Daniela Gangale


“Bianca l’assenza del vagare. Come d’inchiostro pagine mancanti. Che nessun luogo è il luogo. Né storia. Né parole. Astrarre, annebbiare, evaporare.
Penetrare, pertanto, strane rotondità lanuginose. Cave. Tra muscoli di cosce... Insinuarsi lungo percorsi...
Variegare: farfalle di bitume. Tra meandri oleosi...
Stupire, inventare, allucinare. Pozioni e unguenti; profumi trasfigurati...
Spalmare, allora. Vibrazioni ignote che il desiderio assapora dubbioso... Il tempo diventa sfumatura. Nel limite cui la realtà consegna, la lettura permette alternative.”

Giovanni Baldaccini

L'OSSERVATORE
ovvero la mistica mortale di Eros

anno 2013, pp. 76, € 12,50 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-97171-33-1

Leggi la scheda del volume

Leggi la recensione da Literary.it n. 8/2013


“… L’apparenza come essenza si incarna nel corpo elevato a feticcio… il corpo-cosa scarnificato di senso in nome di un Ideale perverso…”

Laura Bardelli

Squame

Prefazione di Donato Di Stasi

2006, pp. 72, € 10,50
ISBN 88-87959-86-2

Leggi la prefazione di Donato Di Stasi

Matthias Berardi

NHIFEDHEMEOS. Parte I
L'angelo demoniaco

anno 2015, pp. 128, € 12,50 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-97171-82-9

Leggi la scheda del volume


“L’uccisione dei suoi genitori porterà il giovane Xander a scoprire di essere un Nhifedhemeos, un essere nato da un angelo e un demone, che vengono definiti esseri leggendari dalla maggior parte dei popoli del pianeta Elheetal. Con l’aiuto del suo migliore amico e di un angelo, intraprenderà un viaggio alla ricerca di chi ha ucciso la sua famiglia e alla scoperta di se stesso, riportando alla luce eventi che fino a poco tempo prima erano considerati solo miti e fantasie.”

Daniela Bigottà

Belinda Victoria
I primi difficili anni

Presentazione di Umberto Silva

anno 2007, pp. 546, € 20,00
ISBN 978-88-89934-35-7 - Esaurito

Leggi la presentazione [in formato PDF - 190 Kb]

Leggi la nota biografica dell'autrice

Leggi la recensione di Pierpaolo Lupo

Vincent Blacksmith

Sangue semente

anno 2009, pp. 128, € 14,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-89934-67-8


“Era un pomeriggio come gli altri, uno di quei pomeriggi in cui il caldo a Palermo è fuoco. Era proprio uno di quei giorni, con asfissianti folate di vento di scirocco. Rovente, ma nulla in confronto all’inferno che per Lorenzo sarebbe stato a quarantun anni!”
Questo è l'incipit del romanzo Sangue semente, un romanzo che potrebbe essere meglio definito come una "psicotragicommedia" dei nostri tempi. La storia del curioso e goffo protagonista, Lorenzo Tortorella, si svolge tra Palermo e Trento. Il fantasma di se stesso più grande di lui, apparendogli in sogno, lo perseguita con il vano tentativo di cambiare il corso della sua vita. I dialoghi tra i due, rilevano una dicotomia, che rimandano alla stessa realtà in cui vivono e diventano perciò esilaranti e drammatici al contempo. Lo stile narrativo è contradditorio, come contraddittorio è lo stesso carattere del personaggio principale. La narrazione spesso enfatica, punta molto sul pathos e sull'uso di logorroiche parole auliche. Metafore, neologismi, e dotte citazioni si contrappongono volutamente ad uno stile che anche nei dialoghi suona decisamente modernamente veloce. Una scelta stilistica contraddittoria, ben precisa, che si trasferisce coerentemente sulla stessa complicata contraddittorietà del protagonista sdoppiato tra realtà e sogno, tra bene e male, tra tragedia e commedia, facendone emergere una ricchezza caratteriale come in una tela policromatica: comicità, frivolezza, infantilismo, fanno, perciò, da contraltare alla profonda coscienza di sé, all'autoanalisi esasperata, alla tragedia degli avvenimenti, a brillanti invenzioni paradossali, fornendo un quadro dai tantissimi colori vivaci.

Vai al blog dell'autore

Elio Bongiorno.

Una vita non basta

Postfazione di Igor Sibaldi

anno 2007, pp. 200, € 15,00
ISBN 978-88-89934-38-8

Leggi la postfazione [in formato PDF - 200 Kb]

Giacomo Bronzino

Uno sconosciuto nel passato

anno 2009, pp. 164, € 15,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-89934-62-3

Guarda il BOOKTRAILER - da YouTube


“Per chi ama attingere notizie sulla città di Siracusa e su personaggi come Archimede, il console Claudio Marcello, i condottieri Epicide e Ippocrate.
Per chi ama la fantasia rivissuta nel contesto storico. E tra tante vicende e congetture sulla capitale della Magna Grecia, dalle pagine rivivono molti riferimenti alla Sicilia di oggi e di sempre.”

Serena Caramitti

Ki 6?

anno 2008, pp. 146, € 14,00 - Genere: NARRATIVA
ISBN 978-88-89934-45-6

«Innamorata della sua vita bislacca», Silvia sfida solitudine, malattia e menzogna con il sogno, la fantasia e l’illusione, in un crescendo che porterà ad un epilogo inatteso e sconcertante. In questa sua difficile battaglia il computer diventa per la protagonista, una pittrice romana che ha perso il suo compagno, lo strumento prezioso con cui chattare via Internet e conoscere Nino-Suk il mentitore e l’amico Trovatore.
«Catturata nella ragnatela» di un uomo che ha fatto della menzogna il suo mestiere, diffidenza, dubbio e sospetto diventano per Silvia-Beppefen-Leonora l’unica chiave di lettura di un rapporto difficile e deludente.
La protagonista indossa la maschera delle chat per difendersi dal dolore della sua esistenza: il presente sbiadisce e, perché faccia meno male, diventa anzitempo un ricordo dato in custodia a una dimensione virtuale, mentre il passato, ancora così vivo nelle pagine in cui Silvia evoca episodi della sua vita, sembra quasi imporsi alla realtà quotidiana.
Nel romanzo i rapporti interpersonali si sviluppano su due piani, virtuale e reale, alternati in un intreccio singolare, quasi in uno scambio di modalità. Così il rapporto on line di Silvia con il Trovatore si trasforma in un’amicizia autentica e profonda, mentre quello personale con Nino ristagna nella finzione, cancellando più di un luogo comune: il primo che da un mezzo virtuale possano nascere solo relazioni superficiali ed effimere, il secondo che l’utilizzo sistematico delle chat come surrogato di incontri personali sia appannaggio quasi esclusivo dei giovanissimi, il terzo che il rapporto via e-mail, ultimo nella scala gerarchica delle forme di comunicazione, sia destinato a persone di basso profilo culturale. «Il male della solitudine ha radici lontane» e ogni strumento è buono per combatterlo.
La complessità del romanzo Ki 6? viene proposta dall’autrice con una fluidità narrativa che attinge dalla sua esperienza poetica e musicale ritmo, linguaggio e struttura. Il risultato è un libro estremamente attuale, che muove i suoi passi seguendo il disegno segreto di relazioni umane sempre più complesse.



“Leggo il tuo romanzo con molta ammirazione, perché per linguaggio, vicenda, alternanza di drammaticità e di stupori, è davvero un rinnovamento radicale del genere romanzo, così rapido, essenziale, nervoso, fino alla catastrofe.” G. Bàrberi Squarotti

Velio Carratoni

Le grazie brune

Copertina di Giorgio Chiesi, smalto su tela
Prefazione di Dario Bellezza

anno 2003, pp. 230, € 12,50
ISBN 88-87959-66-8

Leggi la Nota di lettura di Mario Lunetta

Leggi la recensione di Mario Lunetta

Leggi la Postfazione di Donato di Stasi

Leggi la Nota di lettura da Punto di Vista n. 36

Leggi la recensione da l'Avanti

Leggi la recensione di Renzo Paris

Leggi la recensione Antonella Calzolari

Leggi la recensione di Antonino Contiliano

Leggi la recensione di Daniela Negri

Leggi la recensione di Domenico Cara

Leggi la recensione di Simona Cigliana

Leggi la recensione di Lucio Zinna

Leggi la recensione di Maria Grazia Lenisa

Leggi la recensione di Perla Ronchi

Leggi la recensione di Valerio Branchi

Leggi la recensione di Gianluca Di Stefano

Velio Carratoni

Hai usato il suo corpo

prefazione di Domenico Cara. Copertina e tavole di Alessandro Monti

anno 2009, pp. 208, € 13,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-89934-42-5


“Ho letto con molto interesse e piacere i tuoi racconti avventurosi, bizzarri, curiosi, contraddittori, giocosi e un poco anche drammatici d'amore, di sesso, di invenzioni, di stupori vitali... Sai raccontare con grande eleganza e con saporosa alacrità...” Giorgio Bàrberi Squarotti

Leggi la prefazione [in formato PDF - 200 Kb]

Alcune delle tavole presenti nel volume [in formato PDF - 100 Kb]

Nota biografica di Alessandro Monti [in formato PDF - 50 Kb]

Leggi la recensione-saggio di Donato Di Stasi [in formato PDF - 100 Kb]

Leggi la nota di lettura su Literary.it

Leggi la recensione su Literary.it

Leggi la recensione di Maria Lenti da "Contemporart" [in formato PDF - 50 Kb]

Leggi la recensione su La Recherche.it

Leggi la recensione di Gianluca Di Stefano

Carola Carulli

Bambola di carta

anno 1998, pp. 128, € 10,00

Vincitore del Premio Amantea Narrativa 2003

“ A 20 anni si dice che l’amore non può fare tanto male, nel senso che il dolore può durare un giorno, un anno, forse un minuto, ma non può cambiare la nostra personalità, il nostro modo di esistere.
Quello che accade a Carola, la protagonista di questo romanzo, ci rivela il contrario. ln queste pagine, fatte di ricordi e confidenze, dove il passato si scontra con un presente da ricostruire, la ‘ragazza con le fossette’ racconta il suo amore, il suo inferno, la sua vita, rivelando le parti più intime di sé, quelle che ha sempre tenuto nascoste.
Le sue parole si legano a quelle di Riccardo, suo amico e confidente che, come per incanto, si infila nel suo cuore e ne fa cadere ogni segreto.
Viene fuori cosi il ritratto senza maschere di una donna·bambina, aggrappata alla vita con la forza dei suoi vent’anni, il buio in cui è precipitata con Lorenzo, suo unico amore, il ragazzo che aveva “negli occhi una golosità celata d’amore", e ancora i ricordi dolorosi e pesanti che Carola riprende in mano giocando a raccontare il suo romanzo.
Fotogrammi di una storia appassionata, dove un giardino, Villa Borghese, e una quercia, danno modo alla verità di farsi sempre più spudorata e fanno da sfondo alle parole dei protagonisti.
"Non tutte le storie sono uguali, lui era ‘La Storia’", ed è quella che qui ci descrive l'autrice con l’ingenuità e la freschezza tipiche di una scrittrice in erba e che fanno del romanzo un romantico ed arioso poema giovanile.
Carola diventa davvero quella ‘bambola di carta' senza più sentimenti, ma che sotto una quercia millenaria riprenderà a volare sopra il cielo della vita.”

Dal risvolto di copertina

Foto dell'autrice all'uscita del volume

Massimo Chiacchiararelli

Amore... amico

Nota introduttiva di Franco Campegiani, postfazione di Aldo Onorati

anno 2008, pp. 294, € 14,00 - Genere: NARRATIVA
ISBN 978-88-89934-36-4

Leggi la nota introduttiva [in formato PDF - 150 Kb]

Claudio Chiarella

C'era una volta una strega...

Premessa dell'autore

anno 2006, pp. 100, € 12,00
ISBN-88-89934-08-5

Filomena Cionti

Saluti e baci

anno 2005, pp. 48, € 10,00
ISBN 88-87959-75-7

Leggi la nota biobibliografica dell'autrice

Leggi la Nota di lettura da Punto di Vista n. 44

“SALUTI E BACI è una storia saggio che può essere un monologo interiore che non conclude, dato che imposta ragioni scaturite da un'insoddisfazione che non si placa. Chi non ha desiderato fuggire, pur rimanendo ancorato al suo ruolo codificato?”

Severino Corapi

Gli eretici

anno 2009, pp. 168, € 15,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-89934-76-0


“Bisogna capire una volta e per sempre che il linguaggio delle Scritture è, soprattutto, spirituale. Coloro che presero il potere vollero dare un significato letterale alla Scrittura per servirsi degli uomini per i loro scopi di dominio e di conquiste.

Due amici di lunga data, Emilio e Rodolfo, discutono delle loro visioni del mondo, l’uno libero pensatore e amante dell’interpretazione dei testi sacri, l’altro cattolico praticante.
La narrazione di questo romanzo, in forma di dialogo, sottolinea come le divergenze di opinioni stimolino il dialogo, il confronto, la ricerca, come dove esista il dogma e la sua incondizionata accettazione, lì ristagna la mente, l’intelligenza, il progresso della conoscenza.”

Giulio Della Rocca

Il Sid e la sua tribù

Prefazione di Donato Di Stasi

anno 2007, pp. 100, € 10,00 - Genere: NARRATIVA
ISBN 978-88-89934-16-6

Leggi la prefazione di Donato Di Stasi [in formato PDF - 150 Kb]

Guarda il video pubblicitario trasmesso da MontiTV

Antonella Di Renzo

Sbobinami pure!

anno 2009, pp. 214, € 12,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-89934-72-2


“In punta di lingua un adolescente, atossico e a basso tasso alcolemico, spella tutta la cipolla del proprio nucleo familiare davanti al tavolo di uno psicoterapeuta che registra a sua insaputa le sue sedute.
A casa monosillabico, in fase confessionale mette sotto scacco anche il suo psicodottore con la sua ironia eruttiva.
'Mi hai fatto suonare tre volte. Come miagola male il tuo campanello, perché non ne metti uno più grillo! Lo sai, i miei compagni mi hanno detto di chiamarti Dr. Father, come loro fanno con tutti quei tipi da quiz multirisposta che si aggirano nella scuola per sedare i soggetti più psicomotori. Mi sembra che ti stia proprio bene. E poi tutti cercano un padre, un padrenostro, un padremio e a volte si accontentano pure di un padrevostro, perché il proprio è sempre occupato in superlavoro.'
Sua madre, mai assunta e licenziata senza integratori, decide di rimettersi sulle spalle lo zaino da studentessa per superare un impossibile concorso. Poi ci vuole coraggio per confessare ai propri figli di essere stata bocciata!
Accusata per telefono dal proprio marito di essere una donna ciucciapenne, uno schiaffo alla miseria dell’umanità intera, la madre potrebbe suicidarsi, ma non lo fa. Ha letto sui giornali troppi suicidi. È troppo facile mettere la testa dentro a un forno come ha fatto Sylvia Plath. Comincia allora a volare fuori dal nido.
Il figlio inizia a sospettarla di essersi fatta un nuovo amante e la segugia protettivo. Pensa che il suo vero Father, eclissato per lavori stradali nell’Europa dell’Est, dovrebbe controllarla di più invece di lasciargli tutto quello sbando mammifero sulle sue spalle. Solo con il rientro del padre ritorna a focalizzare il suo sguardo sulle labbra da sleccare della sua prima Caramella di Murano.”

Gianluca Di Stefano

I PUNTI DI LAGRANGE

anno 2013, pp. 134, € 14,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-97171-31-7

Leggi la scheda del volume

Leggi la recensione da La nuova Tribuna Letteraria n.114 (2014)


“Accostati nel letto si godevano l’armistizio dopo l’amore appena rischiarati dalle semirette di luci penetranti dalle doghe delle persiane della finestra che si affacciava sul ballatoio. Paolo, svuotato oramai da ogni senso, avrebbe potuto addormentarsi se non fosse per un istinto di sopravvivenza che lo rendeva ancora vigile, in una terra straniera e lontano dalle sue abitudini. Sicuramente l’ultimo dei suoi desideri era di affrontare una discussione seria; fu allora che striature orizzontali si crearono sulla sua fronte, e non a causa del gioco delle ombre, ma per il corrugarsi quando lei gli chiese a bruciapelo:
«Secondo te l’amore esiste?».”

Donato Falotico

Elial

anno 2008, pp. 180, € 14,00 - Genere: NARRATIVA
ISBN 978-88-89934-34-0


“ Come gli animali sanno che il fuoco brucia e l’acqua bagna, egli sapeva che la propria distruzione sarebbe avvenuta in seguito a quell’elemento…
…non si sa se questi sia un uomo, un demone o qualsivoglia creatura… ”

Rosaria Fattori

IL PROFESSOR SANTINI

anno 2012, pp. 178, € 15,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-97171-24-9

In copertina: Dalla finestra di Adriano Gazzellini, 2012, sanguigna su carta, cm. 15x20.

Leggi la scheda del volume

Leggi la recensione su Literary.it n. 12/12


“Andrea Santini è un professore di lettere, non più giovane, che insegna in un liceo romano. All’inizio della sua carriera ha dovuto affrontare un dolore tanto grande quanto inaspettato: la morte di Anna, la giovane moglie che lo ha lasciato con una figlia di soli tre anni.
Nonostante il dolore, e la fatica del vivere, il professore continua a insegnare con passione e a dialogare con i suoi studenti, in situazioni, a volte, addirittura esilaranti diventando, di anno in anno, il loro punto di riferimento.
Altrettanto non accade nella sua vita privata. Le brevi, anche se a volte intense, storie d’amore finiscono sempre per la stessa ragione: il confronto, per lui inevitabile, con Anna. Fino al giorno in cui compare nella sua vita una donna che per la prima volta mette Santini in condizioni di pensare a un possibile futuro insieme. Ma una strana ragazza arriva a complicare la tranquilla e routinaria vita del professore. Si chiama Angela ed è una ragazza intelligente e studiosa ma chiusa e introversa, lontana anni luce dai suoi compagni e dalle dinamiche adolescenziali. Il professore prova a indagare sulle ragioni di quegli atteggiamenti così singolari, ma la ragazza non gliene dà modo. Intanto si avvicina il duemila e la scuola chiude per le vacanze di Natale.
Subito dopo la pausa natalizia, una mattina di gennaio, gli studenti della seconda C, piangendo, dicono al professore che Angela si è suicidata.
Gli inquirenti però non credono al suicidio…”

Claudio Fiorentini

Il faro di Bighlise

anno 2007, pp. 220, € 15,00 - Genere: NARRATIVA
ISBN 978-88-89934-20-3

Leggi le note biografiche dell'autore [in formato PDF - 100 Kb]

Leggi la recensione di Donato Di Stasi


“ Ma il problema non è la metà della realtà o la realtà a metà. È il resto. Cioè, non l’altra metà della realtà che, come dicevo, è prevedibile, ma la metà mancante del sogno... ”

Silvana Folliero

La galleria di Neòtero

Copertina di Massimo Livadiotti

anno 1995, pp. 120, € 12,00

Gemma Forti

RUVIDO LAGO

anno 2010, pp. 166, € 12,00 - Genere: Romanzo
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-89934-84-5

Leggi la recensione di Donato Di Stasi

Leggi la recensione di Raffaele Piazza su Poiein.it

Leggi la recensione di Anton Pasterius

Leggi la nota di lettura da Literary.it

Leggi la recensione pubblicata su "Le Reti di Dedalus", ottobre 2010.

Leggi la recensione da Literary.it

Leggi la recensione di Maria Pia Argentieri

Leggi la recensione di Domenico Cara

Leggi la recensione di Maria Lenti

Leggi il saggio di Maria Pia Argentieri

Leggi la recensione di Silvana Folliero


“Più il suo corpo, che aveva suscitato tante passioni, sino ad indurre al delitto e al suicidio, perdeva vigore e levigatezza, più la sua memoria si affievoliva, ripiegando in se stessa, ancorata a quell’unico episodio della sua vita, quasi volesse esorcizzare la paura della morte, in una illusoria giovinezza dello spirito.
Forse lei non era Caterina…”



Il romanzo Ruvido lago di Gemma Forti è: “...molto ben condotto e originale per la capacità di alternare ansia e sentimento, drammaticità fino al tragico estremo e sapiente interpretazione dei personaggi, con la “trovata” finale del possibile capovolgimento ... dei punti di vista...” Giorgio Bàrberi Squarotti

Berta Furlani

La cisterna rovesciata

Prefazione di Renzo Paris, copertina di Antonio Vangelli

anno 1997, pp. 72, € 10,00

Sara Giannatiempo

CONNESSIONI

anno 2010, pp. 316, € 20,00 - Genere: Romanzo
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-89934-86-9

Leggi la recensione su Literary.it n. 7/2011


NEW FRIEND. Il pollice verde dello schermo di Myspace fa sapere a Marcello che una sua richiesta è stata accettata ed è contento quando vede di nuovo il volto della ragazza sorridente.

10/12 20.30
Ciao Sofia,
grazie intanto x l’amicizia. Ho dato un’occhiata al tuo profilo. Davvero ricco di belle foto e parole. Mi piacerebbe conoscerti un po’ di più… ti trovo una persona molto interessante e misteriosa : - ) ! Hai per caso Facebook? Un bacio...


“E si comincia così, con l’affacciarsi nella vita di un altro o forse in un’altra parte di sé… e si inizia da un punto in comune per poi scoprirne tanti altri, si comincia dalle generalità e dalle banalità ma stupisce vedere già affiorare a tratti pillole di profondità e di sincerità disarmanti che lasciano intravedere speranze ormai sepolte. È un estraneo in cui ci si specchia e riflette, un estraneo che inspiegabilmente già si sente familiare.”

Mario Giliberti

Un antico contemporaneo

Prefazione di Renzo Paris

anno 1998, pp. 128, € 8,00

Erika Giobellina

LE PAROLE PIÙ IMPORTANTI COMINCIANO... PER A

anno 2011, pp. 104, € 12,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-97171-14-0

prefazione di Susanna Schimperna

Leggi la scheda del volume


“…Ho la nausea, nausea anche di drogarmi, ma continuo.
Mi sono strafogata di tutto ed ora sono qui a cercare una medicina che mi rimetta a nuovo del tutto, all’istante.
Non posso neanche più trovare rifugio nei miei “paradisi artificiali” perché tutto sta diventando un inferno. Non posso più fuggire, ormai è tardi, mi devo guardare in faccia, per riprendermi e iniziare a godere di qualcosa di vero. Malata, bulimica, ingoiavo tutto, senza ritegno, senza gusto, senza alcuna logica: salato, dolce, insipido, agrodolce, freddo, caldo, anche senza fame, indistintamente tutto. Senza apprezzare nulla.”

Ersilia Gioia

La pepita d'oro

Illustrazioni dell'autrice
Prefazione di stefano Giovanardi

anno 2001, pp. 64, € 9,00

Luigi Giorgi

AVERE 18 ANNI È UN PROBLEMA

anno 2011, pp. 122, € 14,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti/Narrativa
ISBN 978-88-97171-07-2

Leggi la scheda del volume

Vai al Blog dedicato al volume


“La famiglia almeno sta sempre dalla nostra parte.
Ma lo Stato cosa ci offre?
Lo studio ci consola. L’amore ci dà forza.
Il tanto vuoto attorno, chi può colmarlo?”

Francesco Alberto Giunta

PENSANDO A PATERNÒ
Racconti fugaci

anno 2012, pp. 56, € 10,00 - Genere: Narrativa
Collana: Nuovi Fermenti / Narrativa
ISBN 978-88-97171-22-5

In copertina: La collina di Paternò, 1986. Serigrafia del disegno del pittore paternese Adamo Impallomeni (1939-1989). Collezione privata di Agnese Virgillito.

Leggi la scheda del volume

Leggi la recensione da Literary.it n. 9/2012


«Un paternese cittadino del mondo; il viandante dell’isola del sole alla ricerca della conoscenza e del sapere; l’uomo solitario che viaggia tra le genti del mondo, intorno e dentro se stesso, attraverso l’Europa ed altri continenti, intorno alla storia che lo fa ritornare, novello ‘Ulisse’ contemporaneo, nella città che gli ha dato i natali».

L’autore Francesco Alberto Giunta ritorna spesso a Paternò dove ricarica i suoi polmoni col “profumo della zagara d’aranci”, trasformandosi in un fiume in piena o in un vulcano in eruzione, dai cui lapilli nasce un “bouquet” di emozionanti eventi vissuti tra gli anni ’40 e ’50. Un tuffo nel passato. Nostalgici “acquerelli letterari”. Una camera della memoria da cui vengono fuori “flashback” della sua giovinezza a Paternò, con i colori della Sicilia e di un sole, i cui raggi esprimono la luce di una grande gioia di vivere, che riesce ad esplodere ed a riaffiorare dalle profonde ferite lasciate dai bombardamenti nella triste estate del ’43.”